Quali sono i tipi di abrasione di una levigatrice a nastro?

La levigatrice a nastro, come il nome suggerisce, leviga le superfici. Al tempo stesso, la sua azione è anche abrasiva, grazie al movimento rotante delle lame. Quali sono quindi i tipi di abrasione che puoi ottenere con una levigatrice a nastro?

La giusta abrasione

Le lame di una levigatrice a nastro rotano, andando quini a creare un’azione abrasiva oltre che levigante. È proprio questo movimento che permette all’attrezzo di poter agire su superfici diverse.

Noterai che i dischi di cui dispone una levigatrice a nastro possono essere di ben tre tipi diversi. Non farti spaventare, riconoscere le differenze e le loro diverse caratteristiche è facile! Ogni tipologia, quindi, è indicata per un tipo di lavorazione.

Ad esempio, i dischi in diamante sono i più duri, usati nei modelli di levigatrice a nastro professionali. Esso è inoltre resistente ad altissime temperature, quindi anche a lavori che richiedano di usare la levigatrice a nastro per lungo tempo. Segue poi il carburo di silicio, che offre un’elevata durezza. Ultimo ma non per importanza è il corindone. Esso è il più comune, usato per ogni levigatrice a nastro per uso domestico, quindi adatta a lavori leggeri come quelli legati al mondo del fai da te.

Non mancano anche modelli di levigatrice a nastro che possono essere usati con la carta vetrata, così da agevolare il processo di levigatura. Alcuni modelli usano della semplice carta vetrata, da fissare su un morsetto. Altre invece hanno uno spazio per delle strisce dotate di velcro, che puoi sostituire con facilità quando necessario.

Ovviamente il costo di queste strisce va ad aggiungersi a quello della levigatrice a nastro, quindi scegliere questa novità significa scendere a compromessi. Per un’esperienza d’uso ancora più comoda, potresti addirittura scegliere un modello che combini sia il morsetto per la carta detrattata che le strisce di velcro!

L’abrasione è l’azione più importante della tua levigatrice a nastro. Per questo motivo, è importante conoscere bene quali sono i dischi montati su ogni attrezzo.

Il toast perfetto: come ottenerlo?